Header

Author Archives: massimiliano bello

“Riconoscimenti, ma senza sostegni finanziari”: è il commento del Presidente riguardo ai Decreti dei giorni scorsi

agosto 9th, 2017 | Posted by massimiliano bello in News - (Commenti disabilitati su “Riconoscimenti, ma senza sostegni finanziari”: è il commento del Presidente riguardo ai Decreti dei giorni scorsi)

Prendiamo atto con favore – sostiene Mario Bello, in un’intervista – che, oltre ad alcune revoche di OP intervenute nei giorni scorsi, vi siano stati due decreti di riconoscimento di nuove Organizzazioni di produttori cosituitesi nel settore della pesca. L’obiettivo indicato nel PO nazionale sul FEAMP, di 4 OP in più nei sette anni di vigenza del Fondo europeo, è stato raggiunto a dimostrazione di una volontà e vitalità  del comparto di rispondere alla crisi del comparto attraverso strumenti – le Organizzazioni di produttori su cui si basa l’Organizzazione comune dei mercati – che, negli altri Paesi dell’Unione europea sono le strutture portanti dell’economia ittica.

Purtroppo, però, le Organizzazioni di produttori di recente costituzione e riconoscimento non sanno che il FEAMP ha previsto per le stesse un “sostegno finanziario” che l’Italia non erogherà mai, perchè non è stato contemplato nè sostenuto da altri, nonostante la FEDER OP.IT lo abbia espressamente richiesto ed evidenziato in una Nota presentata formalmente al Ministero.

D’altra parte, l’Italia è l’unico Paese che, da quando si sono costituite le OP in base ai regolamenti sull’OCM (dal 1972 ad oggi), non ha mai corrisposto alle OP riconosciute gli aiuti alla costituzione e al funzionamento delle stesse, a differenza dei altri Paesi che con detti “sostegni” hanno dato un forte impulso alle OP e strutturato la competitività della loro attività di pesca e acquacoltura.

Una dimenticanza generale? Una scelta tutta italiana, degli organi di programmazione e delle Organizzazioni di rappresentanza, che in tutti i Piani e Programmi nazionali della pesca hanno anche evitato di citare le OP e, se citate, non sono mai state destinatarie di alcuna risorsa? Gli interrogativi poermangono, anche dopo questi riconoscimenti “formali”.

Revoca di due Organizzazioni di produttori – Mario Bello: “Manca una Circolare ministeriale”

agosto 5th, 2017 | Posted by massimiliano bello in News - (Commenti disabilitati su Revoca di due Organizzazioni di produttori – Mario Bello: “Manca una Circolare ministeriale”)

Prendiamo atto delle revoche intervenute, che rispondono a “requisiti” che le OP in questione evidentemente non avevano più, in base al nuovo Regolamento sull’Organizzazione comune dei mercati (Reg, UE n. 1379/2013).

Sarebbe bene ricordare al riguardo che, essendo stato abrogato il vecchio regolamento, sarebbe stato opportuno emettere una Circolare ministeriale: esigenza, questa, manifestata dalla FEDER OP.IT a seguito dell’adozione della nuova disciplina in materia di OCM, e più volte ribadita, sostenendo l’esigenza di far chiarezza sui requisiti essenziali da avere, ai fini del riconoscimento di un’OP o viceversa per evitare la revova, così com’è avvenuto.

La richiesta non era e non è “fuori luogo” se, com’è accaduto in Francia, che è in assoluto il Paese che basa l’intera economia ittica su solide Organizzazioni di produttori, ha avvertito la necessità di ottemperare a questa esigenza, con una “Nota tecnica” ministeriale del 13 febbraio 2015, alla qiuale si rinvia.

Forse se le nostre Organizzazioni avessero più informazioni a livello operativo, sul piano delle regole da osservare e applicare, e di conseguenza sugli elementi essenziali per mantenere il riconoscimento, “forse” le OP in questione avrebbero potuto mettersi in regola e non essere revocate.

Mario Bello, eletto Presidente dell’O.I. Filiera Ittica

luglio 25th, 2017 | Posted by massimiliano bello in News - (Commenti disabilitati su Mario Bello, eletto Presidente dell’O.I. Filiera Ittica)

Mario Bello, eletto Presidente dell’O.I. Filiera Ittica, in occasione dell’Assemblea dei Soci dell’Organizzazione Interprofessionale svoltasi a Roma nella giornata di lunedì 24 luglio u.s. e convocata per il rinnovo delle nomine sociali.

Vice Presidente è stato eletto Giuseppe Palma di Assoittica Italia e nuovi Consiglieri per conto della Feder op.it: Marco Giachetta, Presidente dell’OP Tonnieri del Tirreno di Salerno e Sonia Barchielli, Presidente dell’OP Labronica di Livorno.

Com’è noto, l’OI Filiera Ittica è l’unica Organizzazione Interprofessionale riconosciuta in Italia per il settore della pesca e dell’acquacoltura, in base alla disciplina unionale relativa all’Organizzazione comune de mercati (OCM), con Decreto Ministeriale del 16 gennaio 2004, ed è composta dai seguenti soci, operanti a livello produttivo, della trasformazione, distribuzione e commercializzazione dei prodotti ittici e dell’agro-alimentare:

– la Federazione delle Organizzazioni di Produttori della Pesca e dell’Acquacoltura Italiane (Feder op.it), cui aderiscono 30 OP, aggregando il 20% della produzione nazionale;

– l’Associazione Nazionale delle Aziende Ittiche (Assoittica Italia), con le maggiori aziende di trasformazione e un fatturato complessivo di circa 3 miliardi di euro;

– la Federazione Italiana dei Pubblici Servizi (FIPE/Confcommercio), leader nel settore della ristorazione con oltre 300.000 imprese rappresentate;

– la Federazione Italiana dei Dettaglianti dell’Alimentazione (FIDA/Confcommercio), con oltre 60.000 aderenti.

Il Presidente Mario Bello, nel ringraziare i Soci per la fiducia accordatagli, ha ribadito l’esigenza di rilanciare l’iniziativa dell’OI Filiera Ittica, che deve proporsi  tra i soggetti attuatori del Programma nazionale della pesca e dell’acquacoltura (2017-2019), per il ruolo e la rappresentatività dell’Or-ganizzazione, ricordando le finalità statutarie su cui poggia il programma di attività previsto, quali:

  • promuovere i prodotti della pesca e dell’acquacoltura dell’Unione… servendosi, ad esempio, della certificazione dei prodotti, e, in particolare di denominazioni di origine, marchi di qualità, denominazioni geografiche, specialità tradizionali garantite e meriti dei prodotti in termini di sostenibilità;
  • migliorare la qualità, la conoscenza e la trasparenza della produzione e del mercato, …;
  • realizzare ricerche e studi di mercato e sviluppare tecniche volte a ottimizzare il funzionamento del mercato…;
  • fornire le informazioni e svolgere le ricerche necessarie per garantire un’offerta sostenibile di cui la quantità, la qualità e il prezzo corrispondano alle esigenze di mercato e alle aspettative dei consumatori;
  • fornire le informazioni e svolgere le ricerche necessarie per garantire un’offerta sostenibile di cui la quantità, la qualità e il prezzo corrispondano alle esigenze di mercato e alle aspettative dei consumatori;
  • redigere contratti tipo compatibili con la normativa dell’Unione, ecc.