Massimiliano Bello, Lezioni di formazione professionale (100 slide) su: Per una Pesca e un’Acquacoltura 4.0 – Digital marketing e opportunità per le Organizzazioni di produttori

  Il Programma di attività che la Feder op.it ha inteso sviluppare per la formazione professionale è distribuito in 4 (quattro) lezioni (e oltre 100 slides), e affronta le questioni di una Pesca e di un’Acquacoltura 4.0 (e delle misure a prevedere), entrando nel ‘mare digitale’ e delle ‘rotte del cambiamento’, attraverso l’innovazione tecnologica e digitale, per introdurre le Organizzazioni di produttori e il sistema delle imprese nel quadro delle opportunità, con il web marketing e gli altri strumenti indicati, in particolare avendo riguardo ai social media.

  Dopo un’analisi del settore dell’Agricoltura e dell’Industria 4.0, si entra nel ‘pescato virtuale’, della globalizzazione e della new economy, affrontando la questione del ‘negozio virtuale’ e del business plan, considerando le forze competitive in campo, e finalizzando le azioni per pervenire alla fidelizzazione del cliente, fornendo dei contenuti che ‘servono’ al consumatore (“content is king”).

  Nella seconda parte, relativa alla promozione nel marketing online, si delinea lo schema TLF (Traffic- Lead – Funnel), con la Landing Page, per arrivare alla comunicazione persuasiva e ‘responsive’, prendendo in esame alla fine le sorgenti di traffico e i processi di conversione, approfondendo la search marketing, in particolare il processo di SEO e SEM/SEA, il Funnel di vendita (TOFU, MOTU e BOFU), oltre alle tecniche di lead generation e nurturing integrate nei social network, senza dimenticare la misurazione dei risultati e il calcolo del ROI.

Mario e Massimiliano Bello, Lezioni (n. 10 e 280 slide) su: Le nuove strategie di mercato e i Piani di produzione e commercializzazione, Feder op.it, Mipaaf, Youcanprint, 2019    

  La Feder op.it, nel quadro delle attività istituzionali e dei servizi erogati alle Organizzazioni di produttori e alle imprese di pesca e dell’acquacoltura aderenti, ha inteso sviluppare un programma di formazione professionale, e allo scopo ha predisposto il materiale didattico previsto, attraverso la pubblicazione di 280 slides, distribuite in 10 (dieci) lezioni, che hanno affrontato diverse tematiche, quali: – Le strategie di mercato delle Organizzazioni di produttori (con i primi elementi, nell’analisi di settore) – Le strategie nella pesca e nell’acquacoltura; – Le strategia di prezzo; – Le strategie di marketing; – La scelta di una strategia appropriata per le Organizzazioni di produttori (Prima parte); – La scelta di una strategia appropriata per le Organizzazioni di produttori; – I Piani di produzione e di commercializzazione; – La struttura dei Piani; – Il formato e le misure; – Il ‘piano finanziario’, gli ‘indicatori’ e la rendicontazione finale.

   La didattica è imperniata sulle strategie di marketing, di prezzo, ecc., al fine di individuare una strategia appropriata per le Organizzazioni di produttori, considerando le misure ambientali per uno ‘sviluppo sostenibile’ e analizzando i vantaggi competitivi per le imprese derivanti dall’implementazione delle strategie, mediante la crescita del marketing con l’e-business, un’integrazione orizzontale e verticale e un processo di internazionalizzazione.

 

Mario e Massimiliano Bello, Lezioni (n. 4 e 130 slide) su: L’evoluzione dei consumi e il consumo futuro dei prodotti ittici, O.I. Filiera Ittica, Mipaaf, Youcanprint, 2019  

  Partendo dal presupposto che l’importanza del cibo non andrà a diminuire nel futuro, attraverso le diverse ‘lezioni’ del Programma di formazione professionale, l’O.I. Filiera ha inteso individuare i cambiamenti in corso e i nuovi stili alimentari da parte dei consumatori. L’atteggiamento delle persone nei confronti del cibo, oltre a delineare quella che è la loro identità personale e sociale, rivela soprattutto quelli che sono i bisogni della società  e  le  loro  più  intime  preoccupazioni. Negli stili  alimentari  si  possono  leggere i valori di una popolazione, che sono la risultante di una cultura stratificata nei secoli, dando vita a ingredienti, piatti e ricette. per cui le consuetudini alimentari diventano ritualità, arte, persino linguaggio, e il cibo non è soltanto cultura ma anche pensiero, storia, economia, spiritualità, cambiamento.

  Le lezioni dell’O.I. Filiera Ittica sul ‘consumo futuro’ dei prodotti ittici forniscono un quadro sulle tendenze delle principali attività economiche nel Mediterraneo, e di riflessione sulle tendenze che stanno influenzando gli scenari nuovi che si affacciano all’orizzonte, sulla base di maggiori consapevolezze acquisite dai consumatori, che sono diventati ‘più accorti’ nelle spese, introducendo profondi cambiamenti nei processi di acquisto.