Header

lo Statuto

STATUTO SOCIALE

Costituzione e Scopi

Articolo 1

E’ costituita un’Associazione, regolata in base alla normativa comunitaria, con la denominazione di “Federazione delle Organizzazioni di Produttori della Pesca e dell’Acquacoltura Italiane” (in breve, “FEDER OP.IT”).

La “FEDER OP.IT” riconosce il ruolo politico-sindacale delle Associazioni/Federazioni nazionali di categoria, della cooperazione e delle imprese, nel rispetto dell’autonomia e delle prerogative proprie di ogni Associazione.

La “FEDER OP.IT” è apolitica, non ha fini di lucro e ha durata illimitata.

Articolo 2

La “Federazione delle Organizzazioni di Produttori della Pesca e dell’Acquacoltura Italiane” (in breve, “FEDER OP.IT”) persegue le seguenti finalità, di:

  1. promozione delle Organizzazioni di produttori in Italia, nel quadro dell’Organizzazione comune dei mercati (OCM) dell’Unione europea e nel perseguimento dei principi e delle finalità fissate nella nuova normativa comunitaria;
  2. promozione di Organizzazioni di produttori transnazionali tra Organizzazioni di produttori italiane con altre dell’Unione europea, con sede legale in Italia o all’estero;
  3. promozione e costituzione di Organizzazioni interprofesssionali o di filiera, in Italia e all’estero;
  4. indirizzo e coordinamento delle Organizzazioni di produttori aderenti, costituite e riconosciute dallo Stato nazionale e dall’Unione europea;
  5. elaborazione di norme comuni di produzione e di commercializzazione, ai fini dell’autodisciplina da parte dei produttori di determinati bacini e/o comparti produttivi;
  6. armonizzazione dei prezzi, compresi quelli di ritiro;
  7. concertazione dei Programmi Operativi di produzione e di commercializzazione delle Organizzazioni di produttori aderenti;
  8. sviluppo ed eventuale integrazione delle attività previste, sul piano normativo, economico e nel quadro delle sostenibilità ambientali;
  9. elaborazione e attuazione di protocolli d’intesa tra le Organizzazioni di produttori aderenti, per l’adozione e l’attuazione di misure volte al contemperamento delle esigenze di tutela biologica e della redditività delle imprese;
  10. elaborazione e attuazione di protocolli d’intesa con altre Organizzazioni nazionali e/o di filiera e/o internazionali, rivolti a favorire lo sviluppo delle attività economiche e imprenditoriali delle Organizzazioni di produttori associate;
  11. adozione di specifici piani di gestione, a livello nazionale e locale, in accordo e/o su indicazione delle istituzioni preposte;
  12. svolgimento di azioni promozionali e, in generale, di ogni altra iniziativa diretta alla concentrazione dell’offerta e alla qualificazione e valorizzazione dei prodotti ittici;
  13. elaborazione e attuazione di progetti e programmi diretti al: superamento delle debolezze strutturali del sistema nella vendita dei prodotti ittici; miglioramento dei servizi offerti; la diffusione di tecniche di vendita mercatali o altro, di tipo telematico, ecc.;
  14. predisposizione e attuazione di progetti, a livello nazionale e su scala regionale, diretti alla: implementazione e certificazione di un sistema di rintracciabilità di filiera per i prodotti ittici di qualità; realizzazione di disciplinari tecnici; creazione di uno o più marchi collettivi; attivazione di tavoli di filiera e dei relativi accordi; promozione di iniziative per la distribuzione dei prodotti; attuazione di campagne pubblicitarie, ecc.;
  15. predisposizione e assistenza nella stesura di protocolli d’intesa o di accordi commerciali con la distribuzione moderna e la GDO, i mercati all’ingrosso, la ristorazione, i dettaglianti dell’alimentazione;
  16. organizzazione di una rete informatica e telematica al fine di predisporre programmi: di previsione sui quantitativi da pescare, al fine di favorire l’incontro con la domanda; sulle quantità sbarcate, per diversificare e ampliare gli sbocchi commerciali; di gestione per le attività di pesca e in mare, ecc.;
  17. organizzazione ed erogazione di tutti gli altri servizi ritenuti essenziali dalle Organizzazioni di produttori;
  18. migliorare la conoscenza e la trasparenza della produzione e del mercato;
  19. attività di informazione dei consumatori;
  20. attività per l’estensione delle norme e delle discipline adottate;
  21. elaborazione di proposte, misure e norme da sottoporre all’attenzione delle Istituzioni e delle Associazioni/Federazioni nazionali di categoria della cooperazione e delle imprese, ai fini dello sviluppo delle attività citate;
  22. applicazione tra gli associati delle misure adottate a livello comunitario e nazionale: in materia di sfruttamento delle zone di pesca, di produzione e di commercializzazione; in materia di gestione di quote e contingenti di cattura (tonno rosso); in materia di sforzo di pesca, ecc.;
  • rappresentanza delle Organizzazioni di Produttori aderenti presso le diverse Istituzioni (comunitarie, nazionale delle diverse Regioni), nell’Associazione Europea delle Organizzazioni di Produttori (A.E.O.P.), presso le Organizzazioni Interprofessionali, e in genere in seno a tutte le strutture consultive costituite nel settore della pesca marittima e dell’acquacoltura;
  1. collegamento con le attività svolte dalle Organizzazioni di produttori dell’Unione europea, favorendo la Cooperazione Internazionale tra la pesca dei Paesi membri della Comunità;
  2. promozione di ogni altra iniziativa volta a potenziare gli interessi delle Organizzazioni aderenti e la solidarietà tra gli imprenditori della filiera ittica;
  3. a) l’esercizio razionale della pesca e il miglioramento delle condizioni di vendita della produzione delle Organizzazioni di Produttori aderenti, mediante azioni volte a:
  4. privilegiare la programmazione della produzione e l’adeguamento della stessa alla domanda, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, in particolare attuando piani di cattura;
  5. promuovere la concentrazione dell’offerta;
  6. stabilizzare i prezzi;
  7. promuovere i metodi di pesca che favoriscono lo sfruttamento sostenibile.

Z)  La Federazione, in particolare, attraverso l’attività delle Organizzazioni dei Produttori, aderenti persegue le seguenti finalità:

Sede legale e sedi decentrate

Articolo 3

La Federazione ha sede in Roma.

La Federazione potrà trasferire la sede su semplice decisione del Consiglio.

La Federazione può istituire sedi decentrate a livello regionale e rappresentanze sul territorio nazionale e dell’Unione europea.

Articolo 4

La Federazione può istituire Federazioni regionali e Interregionali, che raggruppino le Organizzazioni di produttori operanti in un determinato territorio, con il compito di:

  1. a) attuare indirizzi e orientamenti e ogni altra delibera assunta negli organi della Federazione;
  2. b) trattare tutte le problematiche di comune interesse delle Organizzazioni di produttori aderenti;
  3. c) sviluppare tutte le attività più opportune, in stretta collaborazione con le istituzioni, per la crescita delle imprese associate.

Soci

Articolo 5

La “FEDER OP.IT” è costituita da Soci che siano:

  1. a) Organizzazioni di Produttori costituite e riconosciute con Decreto ministeriale nel settore della Pesca marittima;
  2. b) Organizzazioni di Produttori costituite e riconosciute con Decreto ministeriale nel settore dell’Acquacoltura e delle Acque interne.

Possono aderire a “FEDER OP.IT” e far parte degli Organi statutari previsti, le Organizzazioni di Produttori che abbiano i requisiti di cui al comma precedente.

A norma dello Statuto e degli obiettivi da perseguire, la “FEDER OP.IT” può promuovere sul territorio nuove Organizzazioni di Produttori, la cui adesione diventerà effettiva solo dopo il riconoscimento da parte del Ministero competente.

Le eventuali adesioni da parte di Organizzazioni di Produttori, promosse e/o costituite da “FEDER OP.IT”, potranno essere accolte con riserva di riconoscimento.

In ogni caso i rappresentanti di dette Organizzazioni non potranno entrare a far parte degli Organi statutari previsti, se non dopo il decreto di riconoscimento.

Articolo 6

Per diventare Soci della Federazione, è necessario che:

  1. l’adesione sia accolta dal Consiglio della “FEDER OP.IT”, che statuisce su ciascuna domanda pervenuta;
  2. il socio si impegni a versare la quota annuale, che verrà definita dal Consiglio.

Nella domanda di adesione a socio l’Organizzazione di produttori deve indicare il nominativo – consigliere o socio – che la rappresenterà negli organi statutari.

Tale rappresentante potrà essere sostituito in qualsiasi momento, previa comunicazione scritta da parte del Presidente dell’Organizzazione di produttori, e la “FEDER OP.IT”, nel prenderne atto, procederà alla cooptazione dello stesso.

Articolo 7

Un’Organizzazione di produttori, aderente alla “FEDER OP.IT”, che desideri rinunciare alla sua qualità di Socio, può farlo solo dopo tre anni dall’adesione e solo dopo aver avvisato la Federazione almeno un anno prima del recesso.

Articolo 8

L’esclusione ha luogo nei confronti del Socio:

  1. che non ottemperi alle disposizioni dello Statuto, delle delibere e delle altre norme adottate dagli organi sociali;
  2. che si renda moroso nel versamento delle quote annuali e nel pagamento di altri debiti contratti a titolo diverso nei confronti della Federazione;
  3. per altri motivi gravi, quali a carattere esemplificativo: il mancato rispetto delle norme comuni di produzione e di commercializzazione, eventualmente decise dalla Federazione; l’esercizio di attività svolte ai danni della Federazione; la causa sistematica di dissidio tra i soci, fatto salvo il rinvio alle norme specifiche previste nel Regolamento interno.

Dopo aver invitato con lettera raccomandata l’Organizzazione di produttori a presentarsi davanti al Consiglio per fornire esaurienti spiegazioni, sulla esclusione delibera il Consiglio della “FEDER OP.IT”, con la maggioranza della metà più uno degli aventi diritto. Dopo due sedute del Consiglio, senza che sia stato raggiunto il numero degli aventi diritto, nella successiva convocazione il Consiglio delibera a maggioranza della metà più uno dei presenti.

Articolo 9

La decadenza è pronunciata dal Consiglio della Feder op.it nei confronti della Organizzazione di produttori socia che abbia perso il requisito richiesto per l’ammissione.

 

 

Patrimonio e Bilanci

Articolo 10

Le risorse della Federazione comprendono:

  1. le quote annuali;
  2. gli eventuali contributi versati dagli associati ad altro titolo;
  3. le sovvenzioni – comunitarie, nazionali e/o regionali – previste dai Regolamenti e dalla legislazione vigente;
  4. ogni altra sovvenzione maturata ed acquisita a vario titolo;
  5. altri proventi di ogni altra natura e provenienza, legalmente previsti;
  6. utili e avanzi di gestione;

Articolo 11

La Federazione ha l’obbligo di esporre nel rendiconto economico e finanziario le attività che sono oggetto di contributi specifici.

L’esercizio finanziario della Federazione coincide con l’anno solare e decorre dal 1 gennaio e si chiude al 31 dicembre di ogni anno.

Per ogni esercizio è predisposto un rendiconto economico e finanziario da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea generale entro il mese di giugno dell’anno successivo.

E’ vietato distribuire anche in modo indiretto utili di gestione, comunque denominati, fondi o riserve, durante la vita utile della Federazione, salvo espressa prescrizione legislativa.

Consiglio e l’Ufficio di Presidenza

Articolo 12

Il Consiglio della “FEDER OP.IT” è nominato dall’Assemblea dei Soci tra i rappresentanti delle Organizzazioni di produttori aderenti, è formato da un numero massimo di quindici membri, compreso il Presidente.

Il Consiglio dura in carica tre anni; al termine del mandato, i consiglieri possono essere riconfermati.

In caso di dimissioni, decesso, decadenza o altro impedimento di uno o più membri del Consiglio, purché meno della metà, il Consiglio della “FEDER OP.IT” ha facoltà di procedere, per cooptazione, alla nomina di nuovi consiglieri fino al limite statutario.

Il Consiglio della “FEDER OP.IT” è convocato dal Presidente nonché, a richiesta, da 1/3 dei suoi componenti.

Il Consiglio si riunisce sempre in un’unica convocazione. Alle riunioni partecipa il Segretario Generale.

Le funzioni di segretario verbalizzante sono attribuite, per ciascuna seduta, dal Consiglio che delibera su proposta del Presidente.

Le riunioni del Consiglio devono essere convocate almeno 10 giorni prima, ed almeno 48 ore prima in caso di urgenza, dandone avviso ai membri con mezzi di comunicazione idonei (fax, posta elettronica, ecc.).

Se un’Organizzazione di produttori ritira il mandato al proprio rappresentante, questi non potrà partecipare al Consiglio della “FEDER OP.IT” e verrà immediatamente sostituito dal nuovo delegato.

Per la validità delle decisioni da prendere è necessaria la presenza della metà più uno dei membri.

Tutte le decisioni sono prese a maggioranza dei presenti e, in caso di parità di voti, quella del Presidente è prevalente.

I membri del Consiglio che, senza giustificato motivo, non partecipano a tre riunioni consecutive, sono considerati dimissionari, dopo aver consultato l’Organizzazione di produttori di appartenenza.

Le sedute e le deliberazioni del Consiglio sono fatte constare da processo verbale sottoscritto dal Presidente e dal segretario della seduta.

Articolo 13

Il Consiglio della “FEDER OP.IT” ha i seguenti compiti:

  1. cura il conseguimento dei fini statutari dando attuazione alle deliberazioni dell’Assemblea generale;
  2. può istituire Comitati di settori e/o Gruppi di lavoro per lo svolgimento di attività specifiche;
  3. determina il contributo associativo, stabilendone le modalità della riscossione;
  4. elegge, ogni tre anni, il Presidente, il Segretario Generale e i due Vice Presidenti, di cui uno vicario;
  5. delibera, con le modalità di cui all’art. 8, sulla esclusione dei soci;
  6. designa i rappresentanti della Federazione in Enti, Organismi e Commissioni e in ogni altro organismo consultivo.

Articolo 14

L’Ufficio di Presidenza é composto da:

1) il Presidente,

2) i Vice Presidenti,

Il Segretario Generale partecipa alle riunioni dell’Ufficio di Presidenza.

Il Presidente, eletto dal Consiglio, rappresenta legalmente la Federazione, presiede l’Assemblea Generale, il Consiglio della “FEDER OP.IT” e l’Ufficio di Presidenza, dura in carica tre anni e può essere rieletto una sola volta.

La figura del Segretario Generale può essere scelta anche tra persone esterne al Consiglio.

Assemblea Generale Ordinaria e Straordinaria

Articolo 15

L’Assemblea Generale Ordinaria si riunisce almeno una volta all’anno.

La convocazione deve essere fatta quindici giorni prima della data fissata, a cura del Presidente, con indicazione degli argomenti posti all’ordine del giorno.

L’Assemblea è validamente costituita in prima convocazione con la presenza della maggioranza dei voti assembleari.

L’Assemblea è validamente costituita in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei voti assembleari.

Ogni associato, in regola con il versamento del contributo associativo, avrà diritto di esprimere il proprio voto.

Ogni Organizzazione di produttori ha diritto ad un voto, indipendentemente dal pescato conferito e dal suo fatturato. Se il fatturato, espressione del pescato conferito, supera i 5 milioni di euro, il socio ha diritto a due voti; se tale fatturato supera i 15 milioni di euro, il socio a diritto a tre voti; se tale fatturato supera i 25 milioni di euro, il socio ha diritto a 4 voti.

L’Assemblea è presieduta dal Presidente o, in sua assenza, nell’ordine, dal Vice Presidente vicario, dal Vice Presidente o da Consigliere più anziano.

Spetta all’Assemblea Generale ordinaria:

  1. fissare le direttive per l’attività della Federazione;
  2. eleggere, ogni tre anni, i membri del Consiglio;
  3. nominare, ove si ritiene opportuno, il collegio dei revisori;
  4. approvare il bilancio consuntivo di ogni esercizio, che si chiuderà al 31 dicembre di ogni anno;
  5. approvare altri eventuali proposte presentate dal Consiglio.

Articolo 16

Per eventuali modifiche al presente Statuto, nonché su richiesta della metà più uno dei membri, il Presidente può convocare un’Assemblea Generale Straordinaria.

Le modalità di convocazione devono essere effettuate come al precedente articolo.

L’Assemblea straordinaria è validamente costituita in prima convocazione con la presenza dei due terzi dei voti spettanti a tutti i soci.

L’Assemblea straordinaria è validamente costituita in seconda convocazione con la presenza dei tre quinti dei voti spettanti a tutti i soci.

Tutte le decisioni sono prese a maggioranza e, in caso di parità di voti, quella del Presidente è prevalente.

Collegio dei Revisori

Articolo 17

Spetta all’Assemblea ordinaria la facoltà di nominare il collegio dei revisori, composto da tre Sindaci revisori, di cui uno con funzioni di presidente, eletto dall’Assemblea stessa.

In tal caso, l’Assemblea delibera contestualmente i compiti e l’eventuale retribuzione annua dei membri del collegio.

I sindaci durano in carica tre anni e possono essere confermati più volte.

Regolamento interno

Articolo 18

Su proposta del Consiglio della “FEDER OP.IT”, l’Assemblea generale adotta a maggioranza qualificata di due terzi dei voti in prima convocazione e dei tre quinti dei voti in seconda convocazione un Regolamento interno.

Il Regolamento deve fissare i diversi punti non previsti dallo Statuto, e in genere quelli inerenti la gestione e l’amministrazione interna della Federazione.

Scioglimento

Articolo 19

In caso di scioglimento della Federazione, l’Assemblea Generale nomina uno o più liquidatori determinandone i poteri e fissando le modalità di liquidazione.

In caso di scioglimento, per qualsiasi causa, la Federazione ha l’obbligo di devolvere il suo patrimonio ad altra Associazione o Federazione con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità.

Norma finale

 

Articolo 20

Per quanto non previsto nel presente Statuto, si rinvia alle norme di legge vigenti in materia.

– Statuto sociale adottato in occasione della sua costituzione, in data 2 marzo 2001, presso l’avv. Antonio Califano, coadiutore Notaio del Dr. Luigi La Gioia (Repertorio n. 43.936 e Raccolta n. 9.894), e successivamente modificato (artt. 2 e 4) in data 21 maggio 2001, presso il Notaio La Gioia in Roma, Via Rubicone 8 (Repertorio n. 47.478 e Raccolta n. 10.103)