Header

Progetti

La vivacità di un’Organizzazione è a volte commisurata alle capacità progettuali e alle iniziative portate avanti dalla stessa.

E’ quanto emerge dall’elenco dei progetti presentati dalla Federazione:

– a livello regionale, nazionale e dell’Unione europea;

– a carattere anche transnazionale e interprofessionale;

– di interesse collettivo, con progetti pilota e azioni di assistenza tecnica;

finalizzati su tematiche che segnano il futuro del settore ittico e della filiera, quali:

◙ la tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti ittici;

◙ una corretta gestione delle risorse (regolando lo sforzo di pesca);

◙ i piani di miglioramento della qualità (e delle condizioni igienico-sanitarie);

◙ le norme comuni di produzione e commercializzazione;

◙ i disciplinari tecnici di produzione;

◙ il manuale delle “buone prassi operative”;

◙ il recupero di competitività delle imprese di pesca associate;

◙ la certificazione della tracciabilità;

◙ l’attuazione di Programmi Operativi/Piani di produzione e commercializzazione (piani di cattura) e la loro armonizzazione;

◙ la sperimentazione di altri sistemi e altro ancora.

         Entrando in un’elencazione schematica, che rende l’idea di questa progettualità, si rinvia ai singoli progetti presentati, di quelli approvati e realizzati:

 

Progetti presentati all’Unione europea

 

► Progetto transnazionale su:

“Tracciabilità, qualità, informatizza-zione e creazione di reti tra i produttori ittici dell’UE”,

presentato alla Commissione dell’UE (ottobre 2002).

 

Progetti presentati al Ministero/DG Pesca

 

Progetto di interesse collettivo su:

“La rintracciabilità e la qualificazione dei prodotti ittici”,

attraverso la definizione e l’applicazione di sistemi, tecnologie e metodi innovativi, ai fini del miglioramento qualitativo e del controllo, per consentire la rintracciabilità, le migliori condizioni sanitarie e la creazione di valore aggiunto ai prodotti, adottando le norme volontarie fissate in seno al CNEL con gli Accordi volontari per la qualità e la sicurezza alimentare, presentato alla DG Pesca (luglio 2002).

 

Programma/Azione di interesse collettivo, ai fini di

una gestione dello sforzo di pesca tra tutti i soci produttori dei piccoli pelagici nel mare Adriatico delle OO.PP.,

presentato alla DG Pesca (luglio 2004).

 

Programmadi Assistenza Tecnica, in base all’art. 17, paragrafo 1, del Reg. CE n. 2792/1999, su:

i Programmi Operativi delle Organizzazioni di Produttori riconosciute,

presentato alla DG Pesca (luglio 2004).

 

Studiodi modello operativo per:

l’attivazione del processo per la tracciabilità dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura nazionali,

presentato al MIPAF, di concerto con la Società ICS (Control Systems Insurance) di Grosseto (settembre 2004).

 

Programma/Azione innovativarelativa a:

i Programmi Operativi per una fattiva programmazione della produzione e della commercializzazione,

presentato al MIPAF (gennaio 2005).

 

Progetto Pilota su:

“Il controllo e il miglioramento della qualità, della rintracciabilità e delle condizioni sanitarie, nel quadro del miglioramento della conoscenza e della trasparenza dei prodotti ittici e del mercato”

presentato al Ministero delle Politiche Agricole (DG Pesca), (Progetto n. 6/AZ/07) (a. 2006).

 

Programma di attività, su:

Piano della qualità dei prodotti (disciplinari tecnici di produzione),

presentato al Ministero, in base all’art. 17 del Decreto legislativo n. 154/2004, per la modernizzazione del settore della pesca (a. 2009).

 

Programma di attività, su:

i Programmi Operativi (PO),

presentato al Ministero, in base all’art. 17 del Decreto legislativo n. 154/2004, per la modernizzazione del settore della pesca (a. 2010).

 

Progetto Pilota, per:

una “Corretta gestione della risorsa da parte delle Organizzazioni di produttori, una Carta programmatica degli interventi, per Sal.pa.r.e a.n.c.o.r.a.” (per la GSA 17 e GSA 18),

presentato al Ministero (DG Pesca, a. 2010).

 

Progetto su:

“Norme comuni di produzione e di commercializzazione”, sulla “Definizione di un disciplinare di pesca” e su:

un Manuale di “buone prassi operative”,

presentato al Ministero, in base al Decreto legislativo n. 154/2004 (a. 2010).

 

Programmadi attività, per:

Una corretta gestione delle risorse derivante dall’armonizzazione dei Programmi Operativi, adottati dalle OP”,

presentato al Ministero, in base all’art. 17del Decreto legislativo n. 154/2004, per la modernizzazione del settore della pesca (a. 2011).

 

Programmadi attività, su:

“Le misure per un Piano di Gestione dei piccoli pelagici nel mare Adriatico, da condividere con le Organizzazione di produttori, attraverso un sistema che regoli il prelievo di biomassa dal mare in funzione delle esigenze del mercato”,

presentato al Ministero, in base all’art. 17del Decreto legislativo n. 154/2004, per la modernizzazione del settore della pesca (a. 2012).

 

Progetto, su:

“Recupero di competitività delle imprese di pesca associate nelle Organizzazioni di produttori, attraverso i Programmi Operativi: Analisi e prospettive,

(a completamento e implementazione dell’attività svolta nell’annualità 2012 sulle OP dei piccoli pelagici dell’Adriatico”), presentato al Ministero in base al Decreto legislativo n. 154/2004, per la modernizzazione del settore della pesca (a. 2012).

Programma di attività denominato:

La futura attività di gestione della risorsa e dell’offerta dei piccoli pelagici dell’Adriatico da parte delle Organizzazioni di produttori, attraverso l’adozione del Piano di gestione nazionale” e

Studio di fattibilità sulla filiera ittica in vista di attività da realizzare

da svolgere, in attuazione del Programma nazionale triennale della pesca e dell’acquacoltura 2013-2015, (Decreto n. 37 del 6 agosto 2013).

Programma di attività denominato: “Le Organizzazioni di produttori, parti essenziali della pesca sostenibile, nella gestione dei piccoli pelagici in Adriatico, e sistema di imprese per lo sviluppo associativo” e “Le azioni per nuove strategie di mercato

da svolgere, in attuazione del Programma nazionale triennale della pesca e dell’acquacoltura 2013-2015, (Decreto n. 9 del 30.05.2014).

Progetto “interprofessionale” presentato al Ministero/DG Pesca dalla Organizzazione Interprofessionale della Pesca e dell’Acquacoltura in Italia (O.I. Filiera Ittica):

 

Progetto, denominato:

”Implementazione e certificazione di un sistema di rintracciabilità di filiera per i prodotti ittici di qualità” presentato al Ministero delle Politiche Agricole (DG Pesca) dall’O.I. Filiera Ittica nell’a. 2005 e realizzato negli anni 2006-2007.

 

Progetti presentati a livello regionale

 

Progetto di interesse collettivo su:

“La rintracciabilità e la qualificazione dei prodotti ittici”,

presentato alla Regione Puglia (ottobre 2003).

 

Progetto, denominato:

“Tritone – Tracciabilità ittica One uo One down”,

presentato – di concerto con la Cesvit Microelettronica Srl – alla Regione Toscana (aprile 2004).

 

Progetto, intitolato:

“Valorizzazione e promozione coordinata dei prodotti ittici veneti di qualità”, presentato alla Regione Veneto (giugno 2004), approvato con DGR n. 3974 del 10.12.2004 e Decreto n. 69 del 15.12.2004.

 

Progetto Pilota/Azioni di interesse comune su:

“Individuazione e sperimentazione di strutture illuminanti per la pesca a circuizione teso ad incrementare la selettività degli attrezzi di pesca e la conseguente riduzione delle catture accessorie presso le marinerie siciliane

presentato alla Regione Siciliana (a. 2013) (Progetto 21/OPI/2013)

 

Progetto/Azioni di interesse collettivo sulla:

Realizzazione e adozione di procedure da sottoporre agli organismi certificatori ai fini della certificazione della tracciabilità della produzione per assicurare una maggiore trasparenza dei mercati dei prodotti della pesca (studio)”,

presentato alla Regione Campania (a. 2013)

 

Progetti “interprofessionali” presentati a livello regionale

 

Progetto, denominato:

“Implementazione e certificazione di un sistema integrato di filiera per i prodotti ittici di qualità del Veneto”,

presentato alla Regione Veneto, come O.I. Filiera Ittica (a. 2004).